News

Mes, il Governo rischia "M5S rifletta, senza maggioranza..."

GOVERNO

"Il problema della riforma del Mes, di cui si discute da almeno tre anni... Sono stati introdotti degli elementi positivi, l'Italia non mette veti, l'Italia deve fare l'accordo politico sottoscritto all'Eurogruppo e confermare l'accordo. Penso che il M5S farà una riflessione interna, ma un governo che non ha una maggioranza in politica estera deve fare riflettere". Lo ha detto il ministro per gli Affari Europei, Vincenzo Amendola, a Radio Anch'io, su Radio 1. "Quindi io rifletterei da qui al 9 dicembre. Mi auguro che ci sia un voto condiviso da tutta la maggioranza, mi sembra normale che l'Italia firmi l'accordo per la riforma del Mes, che non significa utilizzare quelle risorse. Senza maggioranza in politica estera il governo non va avanti? Credo che questo sia nella storia della democrazia italiana, un governo deve avere sempre una maggioranza coesa che lavora insieme", aggiunge Amendola.

Beppe Grillo, che stavolta si firma "Giuseppe Rag. Grillo", torna invece sulla scena M5S e boccia seccamente, richiamandosi alle parole di Giuseppe Conte, "il nostro presidente del Consiglio", il Mes. Il Garante M5s prende invece apertamente posizione sia a favore di un altro tema sul tavolo, la patrimoniale al centro di un emendamento alla manovra, sia per rilanciare un suo vecchio cavallo di battaglia: "Far pagare l’Imu e l’Ici non versata sui beni immobili alla Chiesa".

Articoli Correlati
News