Spettacoli

Pinguini Tattici: «Ahia! titolo giusto per un'annata così»

Pinguini Tattici Nucleari

MUSICA «La volontà è quella di arrivare a molta gente, la parola mainstream non ci fa paura». Così i Pinguini Tattici Nucleari presentano via Zoom "Ahia!”, il loro ultimo Ep in uscita il 4 dicembre. Una precisazione necessaria la loro, sia perché rappresentano una delle poche realtà dell'indie italiano ad aver varcato, e con successo, la soglia del teatro Ariston in gara al Festival di Sanremo, manifestando quindi la volontà di rivolgersi ad una platea più ampia. Ma anche perché Ahia! è un disco in cui la formazione bergamasca decide di mettere da parte la propria ricetta di sicura riuscita per esplorare tutti gli anfratti della discografia attuale.

Scelta coraggiosa questa, non passata inosservata anche dalla loro fanbase ma, rassicurano i sei, «la maggior parte dei nostri fan capisce la nostra evoluzione».
Ahia! è anche il titolo di un romanzo, il primo firmato da Riccardo Zanotti, voce e frontman della band, uscito lo scorso 3 novembre, ma una spiegazione più approfondita non può che legarsi al periodo di difficoltà che stiamo vivendo.

«Il 2020 doveva essere un anno colmo di impegni e, perché no?, di successi per noi, e invece è stato uno degli anni più difficili di sempre, quindi Ahia! ci è sembrato il titolo perfetto per questo lavoro». Nel libro si racconta una storia che ha ispirato diversi brani dell'album, anticipato dal singolo “Scooby Doo”, accolto con entusiasmo da pubblico e critica. Se è vero che i Pinguini Tattici devono il loro successo commerciale al terzo posto ottenuto a sorpresa all'ultima edizione del festival di Sanremo, è anche vero che a quel festival la band ci è arrivata con un sold out al Forum D'Assago di Milano, già in tasca, non previste però al momento altre partecipazioni alla kermesse di Amadeus.

«A Sanremo ci devi andare col pezzo giusto, arrangiato in modo intelligente, non che bisogna piegarsi ma bisogna tirare fuori il più possibile dall'esperienza, in alcuni casi può essere deleterio andarci con un pezzo sbagliato. Non ci interessa diventare inquilini dell'Ariston, magari in un futuro remoto...».

Rimandate anche le collaborazioni con altri artisti, quei featuring tanto in voga, specialmente nel mercato dell'hip hop e mai presenti in nessuno dei cinque album finora pubblicati dai Pinguini, «Ci sono arrivate diverse richieste in passato, ad alcune abbiamo detto di no perché ci sembrava che la collaborazione non partisse nei giusti binari, in altri casi ci abbiamo provato ma il risultato non era soddisfacente, altre volte il risultato è stato soddisfacente, i pezzi non sono stati lavorati e magari in futuro rientreranno in qualche progetto».

I Pinguini Tattici Nucleari domani sera saranno ospiti della semifinale di X-Factor 2020 in onda su Sky Uno e Now Tv.

Spettacoli