News

Green: ora la Lombardia vira sulla ferrovia a idrogeno

Milano

TRASPORTI. In Lombardia nasce la prima “Hydrogen Valley” italiana con una linea ferroviaria che avrà una flotta di treni a idrogeno, quella che collega Brescia - Iseo - Edolo in Valcamonica. Fnm e Trenord acquisteranno da Alstom nuovi treni alimentati a idrogeno che serviranno dal 2023 la linea bresciana non elettrificata, gestita da Ferrovienord (società al 100% di Fnm), in sostituzione degli attuali treni a motore diesel. Il progetto denominato “H2iseO” prevede anche la realizzazione di centrali per la produzione di idrogeno, destinato inizialmente ai nuovi convogli ad energia pulita. La linea Brescia - Iseo -Edolo è composta da 14 treni Diesel che saranno tutti sostituiti con quelli a idrogeno. «La prima fase prevede la sostituzione di 6 treni - ha spiegato Marco Piuri, Ad di Trenord - e un primo impianto di produzione di idrogeno a Iseo. Nella fase successiva completeremo la sostituzione della vecchia flotta con altri otto treni e ulteriori impianti di produzione». Il CdA di Fnm ha deliberato l'acquisto di sei elettrotreni alimentati a idrogeno, con l’opzione per la fornitura di altri otto, per un investimento stimato in oltre 160 milioni. I primi di questi convogli, prodotti da Alstom, saranno consegnati entro il 2023 e saranno affittati a Trenord.  Nei primi 36 mesi Alstom fornirà 6 treni, mentre gli altri 8 arriveranno a valle dei 36 mesi, per completare la sostituzione dei mezzi.  Il primo impianto di produzione, stoccaggio e distribuzione di idrogeno sarà realizzato a Iseo tra il 2021 e il 2023 nel Deposito di Trenord.

Articoli Correlati
News