News

Manca il personale: Metro C chiusa, è bufera

A Roma è bufera sulla Metro C: una probabile protesta legata alla trattativa sui livelli di retribuzione potrebbe essere tra le cause che hanno portato questa mattina alla mancata apertura della Metro C per assenza del personale necessario a gestire la tratta.  Dopo quasi 4 ore di stop su tutta la tratta, Metro C ha aperto il servizio sull'intera linea da Pantano a San Giovanni.

Atac. Atac svolgerà accertamenti approfonditi per chiarire le ragioni che hanno provocato la mancata apertura della linea C della metropolitana per indisponibilità di personale. Il numero di agenti di stazione presenti a inizio turno, infatti, non era sufficiente per garantire l'esercizio in sicurezza della linea, rende noto un comunicato dell'azienda.   Atac sta controllando i documenti giustificativi giunti in azienda da parte del personale assente, anche per valutare eventuali azioni davanti alle autorità.  "Quanto accaduto questa mattina sulla metro C è ingiustificabile: parte del personale di stazione non si è presentato a lavoro impedendo di fatto l'apertura in sicurezza della linea. Un comportamento che ha provocato un'interruzione di servizio pubblico inaccettabile. Atac ha avviato un’indagine interna e sta svolgendo tutti gli approfondimenti del caso. Questo vuol dire che l'azienda valuterà anche azioni legali nei confronti di questi dipendenti", scrive l'assessore capitolino ai Trasporti Pietro Calabrese su Facebook. "In questi giorni Atac sta tenendo incontri con i sindacati - aggiunge - sappiamo che stamani era previsto un nuovo confronto. Sia chiaro che non faremo sconti a nessuno. Saranno individuate le responsabilità e le pene saranno esemplari. Questo episodio è uno schiaffo in faccia alla città e ai romani, che ogni giorno si recano a lavoro con responsabilità".

Garante. Il Garante chiede lumi: "Con riferimento alle notizie apparse sulla stampa, riguardanti la sospensione odierna del servizio della Linea Metro C, "causa indisponibilità di personale", la Commissione di garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali ha invitato Atac Spa a comunicare con urgenza, entro 24 ore, ogni utile informazione, corredata da idonea documentazione, rilevante ai fini dell’attività di competenza della Commissione", si legge in una nota della Commissione di garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali.

Calenda. “La notizia del blocco della metro C per ‘mancanza di personale’ dimostra che ormai questa città è fuori controllo. Nel momento in cui, anche a causa del Covid, ci sarebbe bisogno di rafforzare il trasporto pubblico coinvolgendo il settore privato, i romani vengono piantati in asso da un’amministrazione inetta e incapace”, dichiara Carlo Calenda, leader di Azione e candidato sindaco, candidato a sindaco di Roma.

Pd.  “Stamane si è bloccata la metro C e le navette sostitutive  sono state  prese d'assalto dai cittadini e viaggiato stracolme. Se la Sindaca volesse davvero dare una mano alla lotta per abbassare la curva dei contagi da Covid, invece di parlare a vanvera di ciò che non gli compete e non sa, come il Forlanini che già Nicola Zingaretti ha proposto come sede per l'Agenzia europea del farmaco, si occupasse invece, ogni tanto, di ciò che gli compete fare: eviterebbe figuracce e farebbe bene il lavoro per cui è pagata“, dichiara il vicesegretario del Pd Lazio, Enzo Foschi.

 

Articoli Correlati
News