Meteo
 


Fatti&Storie

Virus: «Zona gialla? Non è scontata»

ROMA CORONAVIRUS

ROMA Balzano in avanti i nuovi casi di Covid registrati nelle ultime 24 ore nel Lazio: 2.866 contro i 2.538 di martedì, su circa 27 mila tamponi effettuati. E aumentano i decessi causati dal virus: sono 80 quelli accertati ieri, 21 in più rispetto al giorno prima.

La Regione non aveva ancora toccato un numero così alto di morti in un giorno. Salgono anche i ricoveri in terapia intensiva: 318 contro i 308 di martedì, ma aumentano anche i guariti nell’arco delle 24 ore: 550 contro i 494 di martedì. A Roma i nuovi positivi contati ieri sono in calo: 1.305 rispetto ai 1.362 del giorno prima, e il rapporto tra tamponi effettuati e nuovi contagi è fortunatamente stabile al 10%. Dati solo in parte confortanti, che hanno spinto l’assessore regionale alla Salute, Alessio D’Amato. a lanciare un avviso: «La zona “gialla” non è scontata, ma dipende dal rigore nei comportamenti». Per quanto riguarda l’assistenza, i Covid hotel del Lazio hanno messo a disposizione 800 camere della rete degli alberghi assistiti, e di queste 418 sono attualmente occupate (poco sopra al 50%).

Inoltre sono state inviate le credenziali a tutte le farmacie per l’esecuzione dei test rapidi antigenici e sierologici, secondo l’accordo regionale. La Regione ha assicurato che da oggi anche le farmacie saranno operative per questi tipi di esami.

Articoli Correlati
Fatti&Storie