Fatti&Storie

Ora i malati di Milano ricoverati a Esine (Bs)

Milano

salute Sono stati 152 i morti registrati ieri in Lombardia causa Covid, mentre martedì erano stati 129. I nuovi positivi sono stati 8.180, 3148 solo nella provincia di Milano, dei quali 1149 in città.  
Un bilancio tragico, che si riflette sugli ospedali, ormai al collasso. L’ultimo allarme è arrivato dal sindaco di Varese, Davide Galimberti: «I nostri ospedali stanno raggiungendo la saturazione, non c’è più posto», ha detto, «da Busto Arsizio a Varese, fino a Tradate, da giorni gli ospedali sono sotto pressione, si è cercato di recuperare posti letto nei vari reparti, ma siamo al limite. L’auspicio è che le misure del lockdown portino in fretta gli effetti sperati e che siano attivati velocemente i Covid hotel, per alleggerire la pressione sugli ospedali». Intanto, l’ospedale di Esine (Bs) in Valle Camonica riconvertirà i reparti per accogliere i pazienti di Milano e Varese. 
A Milano  la Croce Rossa ha riattivato il servizio di assistenza per gli over 65 anni, in quarantena fiduciaria e i Covid positivi che possono richiedere il servizio di spesa con consegna a domicilio, di consegna e ritiro di indumenti di persone ricoverate in ospedale, e pacchi viveri con consegna a domicilio. Il numero da contattare  è lo 02 3045609/7, attivo tutti i giorni dalle 18 alle 23. Palazzo Marino, invece, ha stanziato  700 mila europer il sostegno di associazioni, enti pubblici e privati per le spese di affitto dei locali ad uso non commerciale in concessione dal Comune. I beneficiari sono quelli che “operano nel settore socio-culturale, educativo, ricreativo e formativo”, i quali potranno usare i fondi per un massimo di due mensilità, relative al periodo di chiusura obbligatoria delle attività. 

Articoli Correlati
Fatti&Storie