Fatti&Storie

Impennata in Piemonte

TORINO

TORINO Sono 2.827 i nuovi pazienti covid, 1.616 attuali positivi in più solo nel Torinese, e 19 decessi nelle ultime 24 ore. I ricoveri in ospedale sono 2.372, di cui 135 in terapia intensiva (14 in più) e aumentano i tamponi, (16.673).

Un «preoccupante andamento esponenziale» per cui arriva l’allarme da Anaao e Nursind Piemonte che parlano di «ospedali prossimi al collasso» e «colpevole carenza di medici e infermieri» e chiedono che «con urgenza venga previsto l’allestimento di un’area modulare di degenza extra ospedaliera, con letti di terapia intensiva e subintensiva». Suggeriscono unità modulari esterne alle strutture sanitarie, e l’area Lingotto Fiere, o le Ogr.

La sindaca Chiara Appendino parla della capacità del sistema sanitario che «con questi numeri sta diventando molto complesso». Lo ha detto ad Agorà di Rai3, riferendo di cittadini che «non hanno informazioni, non riescono a fare il tampone e questo, anche dal punto di vista psicologico, al di là dell’aspetto sanitario che non è competenza specifica dei sindaci, genera frustrazione e disagio». Disagio anche per le categorie: ieri c’è stato anche il flash mob in piazza con i piatti rovesciati dell’Epat per protestare contro la chiusura alle 18 di bar e ristoranti imposta dall’ultimo Dpcm.

Intanto per contrastare i contagi è in produzione la mascherina sportiva “Sherpa” firmata dal Politecnico di Torino per le attività sportive amatoriali.

Articoli Correlati
Fatti&Storie