Fatti&Storie

«Peggiorerà ancora per 15 giorni»

Milano

cittàResta al 16% il rapporto tra tamponi e positivi in Lombardia, anche se il numero assoluto cala  3.570, ma anche il numero di tamponi, solo 21324, contro i 30mila dei giorni scorsi. 17 i morti. Sale però la quota del contagio nell’area milanese, 2023, 960 a Milano città. Un trend esponenziale che, ha detto ieri l’assessore regionale al welfare Giulio Gallera, è destinato a peggiorare nei prossimi 15 giorni e per questo sono necessarie misure forti di distanziamento. «Uno dei momenti più difficile della storia di Milano», ha detto ieri il sindaco Beppe Sala in un consiglio comunale svoltosi in streaming, ricordando che il Covid a Milano da marzo ad oggi si è già portato via 2400 persone. Sala, che ha invocato l’unità tra istituzioni,  ha annunciato a breve nuovi spazi per tamponi drive-in per le scuole e altri luoghi per quarantene per chi non può isolarsi a casa. Già attiva una struttura dell’Aereonautica militare a Linate. Nei prossimi giorni si aprirà un nuovo spazio nel quartiere Adriano.
Tensioni nel pomeriggio davanti alla Regione Lombardia e in Prefettura  per le manifestazioni delle diverse categorie colpite dalle chiusure, dalle sale bingo ai commercianti.  Secondo l’ufficio studi di Confcommercio la perdita stimata in un mese per i commercianti lombardi è di 860 milioni di euro.
Sia il governatore Attilio Fontana che il sindaco Sala hanno annunciato che interverranno a integrare le misure di ristoro promesse dal Governo.

Articoli Correlati
Fatti&Storie