Binasco firma l’Alaska di Harold Pinter

  • Teatro Torino

TORINO L’Alaska è un incubo freddo e bianco dal quale si risveglia una ragazza rimasta in uno stato di torpore per trent’anni. A partire dalle testimonianze che il neuropsichiatra Oliver Sacks raccoglie in “Risvegli”, il Nobel Harold Pinter scrive un dramma duro come una relazione scientifica e struggente come un mèlo: Valerio Binasco dirige “Una specia di Alaska” da domani al 19 luglio sul palcoscenico del Teatro Carignano per Summer Plays.

In scena  Sara Bertelà, Orietta Notari e Nicola Pannelli.

«La coppia Pauline (la sorella) e Hornby (il dottore) - spiega il regista - è un esempio di vita passata e anche,  lo percepiamo poeticamente, sprecata.  La coppia  potrebbe essere una coppia genitoriale sognata in un incubo. Ma se li percepiamo come simbologie genitoriali, allora il risveglio di Deborah rappresenta anche una nascita».

Info: teatrostabiletorino.it

METRO

Articoli Correlati
Teatro Torino

Binasco si fa in dueper il Carignano e Moncalieri

Stasera debutta “Il piacere dell'onestà” nella sala torinese e domani alle Fonderie Limone di Moncalieri toccherà a “Le sedie” di Ionesco
Teatro Torino

Rambert porta all'Astral'adattamento di “Sorelle”

Da martedì 4 in prima nazionale l'adattamento del testo del pluripremiato adattamento del drammaturgo francese
Teatro Torino

Solenghi porta in scena Woody Allen

Sabato dalle 21 in streaming dal Teatro Superga lo spettacolo tratto dai libri di Allen