Sport

Lautaro Martinez, il Barça lascia scadere la clausola

CALCIOMERCATO

CALCIO La clausola rescissoria da 111 milioni sul cartellino di Lautaro Martinez è scaduta oggi, martedì 7 luglio. Ma il Barcellona non ha nessuna fretta di concludere l’affare dell’anno. Sicché il destino del giocatore, le cui quotazioni sono attualmente in forte ribasso, è quello, forse, di un rinnovo con l’Inter, come già accennato seraficamente dallo stesso “ad” interista Marotta («Al di là delle date e dei paletti vincolanti, la considerazione più esplicita è che l’Inter non vuole cedere i suoi campioni più interessanti. Nel caso ci fosse la volontà del giocatore di andare via faremo valutazioni insieme. Ad oggi non l’ha manifestata. Credo che dall’alto della sua giovane età avrebbe la possibilità di migliorare le sue performance stando nell’Inter…»).

Intanto ha parlato, ai microfoni di Radio RAC1, il presidente catalano Bartomeu: «Di Lautaro  parleremo alla fine della stagione. Ora il Barça è concentrato sul campionato...», il che significa, per il Toro, stare, almeno per il momento, a bagnomaria, visto che i catalani mostrano di non avere nessuna fretta. Su Messi, poi, Bartomeu ha aggiunto: «Ha un contratto fino al 2021. Abbiamo l’obbligo di rinnovarlo. Sabato ho parlato con lui, è stata l’ultima volta. Vedo Messi calmo, vuole ritirarsi dal calcio al Barça, lo ha detto. Neymar torna? Improbabile, a causa della situazione economica di tutti i club d’Europa».

E poi c'è il resto del mercato. Conte vuole tornare ad allenare il cileno Arturo Vidal ma il centrocampista cileno non entusiasma Marotta e allora si guarda anche alle manovre che coinvolgono la Premier League. Il Chelsea sarebbe pronto a cedere sei calciatori della rosa per strappare il sì del Bayer Leverkusen per Kai Havertz e l’Inter è intenzionata a farsi avanti per cercare di portare ad Appiano Gentile i due laterali mancini. Stando a voci di mercato oltre ad Alonso infatti nei Blues sarebbero in via di cessione Batshuayi, Drinkwater, Bakayoko, Kenedy ed Emerson Palmieri.

Ma è soprattutto a centrocampo che l’Inter è in sofferenza e nella lista degli indisponibili resta Stefano Sensi. Dopo i primi mesi brillanti il giovane ha dovuto fronteggiare una serie di infortuni e numerosi problemi fisici. E ora il riscatto dal Sassuolo potrebbe non essere più così scontato. Il campionato intanto non può attendere. In vista della sfida di Verona torna in difesa Skriniar, dopo aver scontato le tre giornate di squalifica rimediate nella sfida contro il Sassuolo, mentre in attacco l’unica certezza al momento è Lukaku con Sanchez e Lautaro in ballottaggio.

METRO/LAPRESSE

Articoli Correlati
Sport