Per Milan-Juventus Pioli alza l'asticella

  • Campionato

CALCIO «Gli impegni ravvicinati ci portano via energia ma le motivazioni e il nostro buon momento ci porteranno a esprimere il massimo. Contro la Juventus dobbiamo eccellere in tutte le fasi perché affrontiamo i migliori». Così Stefano Pioli, tecnico del Milan, alla vigilia della sfida di stasera contro la Juventus (arbitra Guida, ore 21.45), dopo la splendida prestazione contro la Lazio, che seguiva la batosta inflitta alla Roma: «Abbiamo vinto contro due squadre davanti a noi in classifica. Ma contro la Juve dobbiamo alzare ancor più l’asticella». Poi Pioli ha pensato anche al futuro. O, meglio, non ci ha pensato...: «In questo momento io non penso al 3 agosto. Personalmente voglio togliermi la soddisfazione di aver dato il massimo insieme ai miei giocatori e al mio staff in un Club importante come il Milan. Tutti insieme meritiamo di finire bene il campionato, per lo sforzo e l’impegno che c'è stato». 

Poi, alcuni giudizi sui suoi. Rebic? «L’atteggiamento di Ante è importante, sia che parta dal primo minuto, sia che subentri a partita in corso. Il suo atteggiamewnto deve essere da guida per i compagni». 

Ibrahimovic: «La sua condizione non può che migliorare. È il giocatore più forte dal punto di vista mentale e della presenza in campo che abbia mai allenato!». 
Hernandez: «Nel suo ruolo, può diventare uno dei più forti del mondo».

METRO

Articoli Correlati
Campionato

Roma in Conferenceper il rotto della cuffia

I giallorossi rimontano lo Spezia sul 2-2 e "battono" il Sassuolo nella corsa europea
Campionato

Sassuolo batte Lazio 2-0ma non centra l'Europa

Gli emiliani in dieci passano largamente contro i biancocelesti ma restano fuori dalla Conference League
Campionato

Champions, Milan e Juve okIl Napoli (stoppato) è fuori

La Signora e il Diavolo espugnano i campi di Bologna e Bergamo. E il Verona ferma inaspettatamente i partenopei