Torino-Lazio 1-2 La banda Inzaghi c'è

  • Calcio

CALCIO Signore e signori, le due facce della Lazio: sprecona nel primo tempo, implacabile nel secondo. Risultato: vittoria a Torino contro i granata (1-2) e sogno scudetto ancora in piedi. Come è giusto che sia. Simbolo del tutto, Ciro Immobile: mira sballata fino a metà gara, il gol del pareggio e l’assist per la rete decisiva di Parolo nella ripresa. 
Successo in rimonta, come già nel turno precedente contro la Fiorentina, e la sensazione che la squadra sia in salute, fisicamente e mentalmente. Al contrario del Toro, presto senza benzina e con il morale sotto i tacchi: non certo il miglior viatico in vista del derby contro la Juve di sabato pomeriggio. 
Corsa tricolore ancora aperta, insomma. Nonostante il rigore iniziale di Belotti (terza gara di fila a segno) e la mira sballata di Immobile: il quale però si riscattava nella ripresa, gol e assist vincente per Parolo. Sabato però, contro il Milan, Simone Inzaghi dovrà inventarsi l’attacco: infatti sia Immobile che Caicedo saranno infatti assenti per squalifica.

Dom. Lat. 

Articoli Correlati

Finita prima di iniziarel'era Gattuso alla Fiorentina

Gattuso- Fiorentina, finita dopo 23 giorni l'avventura del tecnico in Viola. Alla base della rottura incomprensioni sul mercato. Il club guarda ora a Ranieri

Juventus in ChampionsSì e no: il giallo della lettera

La Juventus ha ricevuto la comunicazione relativa alla partecipazione alla prossima Champions. Ma l'Uefa precisa che si tratterebbe solo di un "atto formale"

Roma, passati venti annidal terzo scudetto: i ricordi

Il 17 giugno del 2001 la Roma si laurea per la terza volta nella sua storia Campione d’Italia.