Meteo
 


Style

Il grande ritorno di Dolce & Gabbana

MODA

MODA. Dolce & Gabbana tornano, dopo anni di polemica assenza, tra i soci della Camera Nazionale della Moda Italiana. Il gruppo, infatti ha annunciato che tornerà ad essere presente nel calendario ufficiale della Settimana della Moda e parteciperà, con un evento, alla prima edizione della Milano Digital Fashion Week, in programma dal 14 al 17 luglio 2020. Palpabile la soddisfazione del presidente di Camera Nazionale della Moda, Carlo Capasa: «Quello di Dolce&Gabbana è un grande ritorno, che rafforza il nostro sistema e la nostra associazione. Avviene in un momento difficile per la moda ed è figlio del forte legame che hanno gli Stilisti con il nostro Paese. Oggi più che mai è importante essere uniti per fare sistema e salvaguardare la nostra industria unica al mondo».

Un riavvicinamento iniziato nel mese di aprile quando i due stilisti siciliani avevano preso parte  all’iniziativa solidale di Cnmi “Italia, we are with you”, che ha permesso di donare alla Protezione Civile macchine respiratorie e altri materiali medici.
«Domenico e Stefano, oltre alla grande generosità di cui hanno dato prova in questa pandemia, hanno sempre messo al centro del loro lavoro un rapporto privilegiato con il nostro Paese promuovendolo attraverso la loro creatività e dimostrando un'attenzione unica per la filiera», ha aggiunto Capasa.

«Siamo da sempre innamorati dell'Italia e di tutte le sue bellezze e risorse, e abbiamo investito la nostra energia per sostenerla e farla conoscere al mondo. La moda ha bisogno, ora più che mai, di forte positività e unione. In un momento particolare come questo abbiamo pensato fosse importante e giusto unire le forze. Abbiamo sostenuto il progetto di Camera della Moda “Italia We Are With You” e poi abbiamo scelto di far parte della “Digital Fashion Week”. Queste collaborazioni ci hanno riavvicinato a Camera della Moda e rientrare a farne parte è stata una conseguenza naturale», hanno fatto sapere Domenico Dolce e Stefano Gabbana. «Speriamo – hanno aggiunto - che uniti si possa guardare insieme al futuro dando alla moda il rispetto e l'attenzione che si merita, sia per sostenere la filiera produttiva, sia perché la moda stessa è una delle massime espressioni della creatività italiana».

 

Articoli Correlati
Style