Sport

Sochi emozioni nella nebbia fitta

iGiornata all’insegna della nebbia ieri a Sochi, tanto che gli organizzatori sono stati costretti a rinviare l’assegnazione di sei medaglie. Nebbia sui campi ma idee molto chiare per il presidente del Coni, Giovanni Malagò, che ieri per la prima volta si è sbilanciato sulla possibilità di chiudere in attivo il medagliere azzurro: «Passata la prima settimana abbiamo vinto 5 medaglie, tante quante a Vancouver. Potremmo anche avvicinarci alla doppia cifra», ha detto il gran capo dello sport italiano. Negli stessi minuti, l’oro lo vinceva la la bielorussa Darya Domracheva nella 12,5 km mass start femminile di biathlon con il tempo di 35.25.6. La prima delle italiane è Karin Oberhofer giunta 14esima al traguardo. Gradino più alto del podio anche per la Russia nel bob a due: chiude al 14esimo posto l’Italia (Simone Bertazzo e Simone Fontana), staccata di 2’’43 dai vincitori.  Anton Kushnir è il nuovo campione olimpico negli aerials di freestyle. Pattinaggio figura: la coppia di pattinatori statunitense Meryl Davis - Charlie White ha vinto la medaglia d’oro nella danza su ghiaccio. Due le coppie italiane in gara: Anna Cappellini e Luca Lanotte  (vincitori degli ultimi Europei) hanno chiuso al sesto posto con 169,50 punti. Più indietro Charlene Guignard e Marco Fabbri, 14esimi con 144,78 punti. La Germania porta a casa l’oro nella finale maschile a squadre del salto con gli sci.
(metro)

Sport