Sport

Cittadinanza ai nati in Italia Prandelli con gli immigrati

Il ct Cesare Prandelli spera in un cambiamento della legge in Italia in modo da permettere ai figli degli immigrati di giocare per le squadre nazionali anche prima di aver compiuto i 18 anni di età. Possibilità che Mario Balotelli non ha mai avuto. Parlando presso l’Associazione della stampa estera a Roma, il ct ha detto: «Gli altri paesi sono davanti a noi sotto questo aspetto. Penso e spero che presto questi nuovi italiani avranno la possibilità di acquisire la cittadinanza».  Prandelli ha poi aggiunto che sta seguendo “due o tre” giocatori che rientrano in questa categoria ma non ha voluto fare i loro nomi.

Sport