Sport

Sogni di Champions doccia fredda Viola

Frenata imprevista della Fiorentina contro l’Udinese. I friulani riescono a battere la Fiorentina, la squadra più “spagnola” della serie A nel modo di giocare: come? Con una ricetta italianissima: difesa, pressing e contropiede. I viola, poi, sono appannati nei suoi uomini chiave, Rossi e Borja Valero, e fragili in difesa. L’1-0 finale lascia la Fiorentina a 4 punti dalla zona Champions.
La partitaNel primo tempo i viola hanno il possesso, palleggiano, reclamano un rigore per un contatto dubbio Danilo-Rossi e sfiorano il gol in due occasioni, con Cuadrado e Aquilani fermati da Brkic. Il vantaggio sembra una formalità, perché l’Udinese soffre e non punge. Fino al 33’, quando, a sorpresa, i bianconeri si ritrovano sull’1-0 grazie ad Heurteaux, che mette in rete una punizione di Di Natale prolungata da Pereyra. Nella ripresa la storia non cambia: i viola non trovano spazi e a far scorpacciata di occasioni fallite è l’Udinese. Al 12’ Neto, dopo un errore in uscita, rimedia stoppando prima il tiro di Danilo e poi la magia provata da Di Natale con una fetta di porta ridottissima. Nel finale Muriel, Gabriel Silva e poi Widmer mancano il colpo del ko in contropiede. «Non abbiamo fatto bene nel secondo tempo, non siamo riusciti a sbloccare la partita. Nella ripresa ci hanno messo in difficoltà con ripartenze pericolosissime», ha detto il tecnico viola Montella. «Abbiamo avuto frenesia, non abbiamo giocato da squadra».

Sport