Sport

La Sampdoria in dieci spaventa la lazio

All’ultimo respiro la Lazio acciuffa un pareggio che sembrava stregato. La Sampdoria di Mihajlovic, in 10 per tutta la ripresa per via del rosso a Krsticic, prima passa in vantaggio con Soriano e poi viene ripresa a 10 secondi dal gong da Cana. I blucerchiati, comunque, hanno già lo stampo di Sinisa: carattere e corsa, grinta e pressing. Si sbaglia un po’ troppo e si è poco incisivi davanti, ma la voglia c’è. In tribuna, a sostenerlo, c’è la moglie e l’amico di tante battaglie: Dejan Stankovic. La Lazio ha giocato in maniera deludente con Hernanes sempre più ai margini della squadra, lasciato in panca da Petkovic per ben 70 minuti. Il mister biancoceleste è deluso: “Siamo stati troppo individualisti. Questo punto è una piccola soddisfazione, ma si doveva fare di più. Oggi siamo stati poco squadra”. Meglio Mihajlovic: «Il calcio è così, dispiace aver perso i tre punti all’ultimo secondo, ma dobbiamo accertarlo. Ho vista grinta e determinazione nei ragazzi e va bene così». L’autore del gol biancoceleste, Cana, è sincero: «Felice per la rete, ma la nostra prestazione è un passo indietro rispetto a Parma». La Lazio naviga lenta in mezzo alla classifica, quasi svogliata. La Sampdoria incassa un punticino, ma la prestazione fa ben sperare.

Sport