Sport

Primo giorno nerazzurro per il magnate Erik Thohir

Calcio. “Mi dispiace perchè finisce l'aspetto romantico della gestione Moratti, un grande signore del calcio che ha dato molto al sistema, non solo dal punto di vista economico ma anche per il suo aplomb”. Queste parole di Claudio Lotito, presidente della Lazio, descrivono alla perfezione l'addio di Moratti come proprietario dell'Inter in favore del magnate indonesiano Eric Thohir.
Il momento topico sarà oggi, quando ci sarà l'assemblea straordinaria della società nerazzurra che definirà il passaggio di consegne. L'Inter, quindi, si allinea ai grandi club mondiali che hanno avuto al loro interno avvicendamenti gestionali da parte di capitali non del proprio Paese. Squadre come il Chelsea, il Manchester Utd, il City, la Roma. Un segno dei tempi che deve essere visto sotto l'ottica di un rinnovamento importante. Proprio per questo, Moratti ha fatto includere nel contratto la clausola “salva tifosi”: se entro la stagione 20014/2015, Thohir non faccia investimenti, Moratti può ricomprare l'Inter ad un prezzo molto più basso di quanto venduto.
Intanto Thohir ha vissuto la sua prima giornata nerazzurra: visita alla Pinetina, due parole con Mazzarri e capitan Zanetti, due con la stampa: “Sono felice di essere a Milano, di presidenza ne parleremo in assemblea”. La nuova era è cominciata.
(Fr. Nuc.)

Sport