Gettano sassi dal cavalcavia Indagato il manager

Guai in vista per l'amministratore delegato di Ativa, Luigi Cresta. Il suo nome è stato stato iscritto sul registro degli indagati dal procuratore Raffaele Guariniello per violazione del testo unico sulla Sicurezza dei lavoratori. In pratica Cresta è indagato  perché non avrebbe provveduto a inserire nel documento di valutazione dei rischi il pericolo a cui sono soggetti i dipendenti dell'Ativa che lavorano sulla carreggiata di essere colpiti dai massi.
L'inchiesta, infatti,è quella aperta sui 16 episodi di lanci di sassi avvenuti dal gennaio 2013 da parte di ignoti dal cavalcavia sopra la tangenziale Nord di Torino all'altezza dello svincolo di Borgaro.(Metro)