News

Cronista aggredita No Tav arrestati

Hanno minacciato una giornalista di Repubblica, intimandole di consegnare il telefono e di fargli vedere i documenti, poi l'hanno “scortata” fino all'auto. Per quell'episodio avvenuto il 10 agosto durante una manifestazione No Tav a Chiomonte, ieri mattina, tre anarchici sono finiti agli arresti domiciliari con l'accusa di violenza privata. Il gip, Eleonora Pappalettere, nell'ordinanza di custodia cautelare parla di «un pesantissimo clima di intimidazione».
Ai domiciliari Maurizio M. di 36 anni e Giuliano B. di 39 anni di Avigliana, già indagati in procedimenti legati alla Tav, e Gioele G. di 33 anni, che era stato arrestato per l'aggressione a un poliziotto avvenuta a novembre 2012. Una ricostruzione contestata dai No Tav che sul sito ufficiale del movimento vanno all'attacco: «Magistratura e informazione embedded si trovano allo stesso tavolo in questa vicenda» è scritto. Non è l'unico episodio a veder coinvolto un giornalista. Dal 2012 ad oggi sono circa una decina i giornalisti, molti dei quali non hanno sporto denuncia, minacciati e aggrediti nel corso di manifestazione. Tra i casi quello dei giornalisti di Corriere.it a cui fu sottratta l'attrezzatura.
(Metro)

News