News

Siria scontro all Onu tra le diplomazie

Siria. È stata cancellata all’ultimo momento la riunione del Consiglio di Sicurezza dell'Onu prevista per ieri sera. E la cancellazione è statta richiesta dal Paese che l’aveva prima convocata, cioè la Russia.
L'annullamento conferma come al Palazzo di Vetro si stia consumando un violento scontro diplomatico su come articolare la risoluzione che, secondo la proposta russa, dovrebbe aprire al controllo da parte dell'Onu dell'arsenale chimico siriano e poi alla sua distruzione. Gli Stati Uniti, la Gran Bretagna e la Francia, che ha presentato una bozza di risoluzione, chiedono che nel testo si specifichino dei tempi precisi per il rispetto degli impegni. Washington ha già avvisato che non intende farsi bloccare da “tattiche di stallo”. Inoltre la bozza francese attribuisce al regime siriano la responsabilità dell'attacco chimico del 21 agosto e chiede che i responsabili vengano consegnati al Tribunale Internazionale.
Mosca l’ha dichiarato "inaccettabile". Nelle riunioni a porte chiuse si discute se la risoluzione debba ricadere sotto il Capitolo 7 della Carta - che permette azioni militari se la misura non avrà successo, come vogliono Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia - oppure il Capitolo 6, che prevede metodi pacifici. È un poker diplomatico e non è escluso un incontro nelle prossime ore tra Kerry e il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov.
(Metro)

News