News

Referendum sulle paritarie Una vittoria a met

Isabella Cirelli, presidente del Comitato Art. 33, che ha promosso il referendum consultivo per togliere i fondi pubblici alle scuole paritarie per l’infanzia.
Hanno votato solo 85 mila bolognesi su 290 mila. Una vittoria a  metà?Guardi, noi siamo contentissimi. Il risultato è il massimo che potevano ottenere con i mezzi che ci sono stati dati dal Comune. Lo avevamo detto in tempi non sospetti che con questa organizzazione, si poteva fare poco.
Che cosa non è andato nel verso giusto?Innanzitutto i seggi, pochi e dislocati  male, anche a 6 km di distanza dai cittadini. Lettere con la segnalazione del numero di seggio mai arrivate a  molti elettori. Il Comune ha provato in tutti i modi a boicottarci.
Nel merito però avete vinto, ma il referendum era solo consultivo. Il sindaco ha già detto che non saranno aboliti i finanziamenti alle scuole paritarie. Guardi, da mamma di una bambina che a settembre non è potuta andare all'asilo comunale perché non vi erano i posti, abbiamo forse portato a casa il bottino più importante. Lo scorso anno a maggio i bambini rimasti fuori lista erano oltre 400. Quest'anno sono meno di 200. In questi 12 mesi il Comune, anche grazie alle nostre pressioni, ha aperto 15 nuove sezioni di scuola materna, di cui 11 statali e 3 in convenzione.
 
(Valeria Bobbi)

News