Sport

Berlusconi a sorpresa confermato Allegri

«Allegri è già confermato»: a dirlo è Berlusconi. Vincere il derby per non avere rimpianti. O meglio per averne solo uno: l’ormai famoso gol di Muntari non visto dalla coppia Tagliavento-Romagnoli in Milan-Juve dello scorso 25 febbraio. “Per non dimenticare” Galliani se lo tiene in una fotografia sul telefonino. L’ad rossonero è comunque soddisfatto di essere tornato in corsa per lo scudetto. «Non ho chiesto io di giocare in contemporanea, ma da Torino non mi chiamano… piange il telefono»: scherza sul posticipo di Cagliari-Juve e nasconde a stento l’irritazione per il fatto che la partita-chiave si giochi sul neutro di Trieste. «Cellino è un amico, sono certo che i rossoblu faranno il loro dovere». Nello sponsor day Galliani ricorda che il Milan è il miglior club italiano per fatturato (+82 mln) e che al 99,9% partirà tra le teste di serie nel sorteggio della prossima Champions. Nel derby di domenica sera rientrano Abate e Thiago Silva, che pure si è allenato a parte. A centrocampo Van Bommel e in attacco Robinho, entrambi con un futuro lontano da Milanello. Chi invece probabilmente non si vedrà più a S. Siro dopo le intemperanze delle scorse settimane è Clarence Seedorf anche se il direttore organizzativo Gandini assicura: «Sarà un addio pacifico». Intanto Galliani assicura che dall’anno prossimo il campo di S. Siro sarà un “misto”, tra sintetico e naturale. I lavori inizieranno il 15 giugno, dopo il concerto di Madonna.(Cristiano Ruiu)

Sport