Sport

In Nba Gallinari e Denver ko

I Denver di Danilo Gallinari ancora ko con i Los Angeles Lakers. I Nuggets sono stati sconfitti per 104-100 sul campo dei gialloviola in gara 2 del 1° turno dei playoff. I californiani conducono, così, per 2-0. È il 2° successo per i Lakers grazie allo sprint di Kobe Bryant (38 punti), Andrew Bynum (27 punti e 9 rimbalzi) e Pau Gasol (13 punti e 10 rimbalzi).Ai Nuggets non sono bastati i 25 punti di Ty Lawson. Gallinari, titolare per 26'52", ha chiuso con 13 punti (frutto di un 5/18 al tiro) e 8 rimbalzi. A Denver ora la gara 3: venerdì i Nuggets devono vincere in casa per sperare ancora.
Nella Eastern Conference serata all'insegna dell'equilibrio. I Philadelphia 76ers hanno vinto 109-92 sul campo dei Chicago Bulls e si sono portati sull'1-1. L'exploit, confezionato soprattutto grazie al 36-14 messo a segno nel 3° quarto, è stato firmato dai 26 punti di Jrue Holiday. I Sixers hanno tirato con il 59% dal campo contro i tori privi dell'infortunato Derrick Rose. Chicago ha provato invano ad aggrapparsi ai 21 punti di Joakim Noah.
I 36 punti e i 14 rimbalzi di Paul Pierce hanno trascinato i Boston Celtics alla vittoria (87-80) in casa degli Atlanta Hawks: i biancoverdi hanno portato la serie sull'1-1 nonostante l'assenza del play Rajon Rondo, squalificato per 1 gara dopo il contatto con un arbitro in gara 1.Si è squalificato da solo Amar'e Stoudamire. Il lungo dei New York Knicks, dopo la sconfitta lunedì in gara 2 sul campo dei Miami Heat, si è sfogato sferrando un pugno contro il vetro che proteggeva un estintore. La star si è procurata una ferita alla mano sinistra e ha avuto bisogno di alcuni punti di sutura. Stoudamire salterà gara 3, in programma domani, e potrebbe rischiare di rimanere fuori per tutta la serie che Miami conduce 2-0. «Sono furioso con me stesso – scrive Stoudamire su Twitter –. Voglio scusarmi con i tifosi e con la mia squadra, non sono orgoglioso delle mie azioni».
(Metro)

Sport