Pechino vuole le olimpiadi invernali del 2022

A fine luglio si saprà quale città ospiterà le olimpiadi invernali del 2022. Al momento ci sono solo due candidati: Pechino, la capitale della Cina, e Almaty, la più grande città per popolazione del Kazakistan. Si era fatta avanti anche Oslo, ma ha poi deciso di rinunciare, per i costi spropositati e gli effetti deleteri che i grandi eventi sportivi hanno sempre più spesso sulle città che li ospitano. L’esempio di Sochi, dove nonostante la spesa record di 50 miliardi di dollari, atleti e giornalisti non hanno fatto altro che lamentarsi delle strutture e delle sistemazioni, e la popolazione delle devastazioni ambientali, ancora brucia.