Sofia. Donna bulgara si dà fuoco per strada: ustioni su 90% del corpo

Una donna si è data fuoco davanti all'ufficio del presidente della Bulgaria a Sofia ed è stata ricoverata con gravi ustioni. Testimoni hanno visto la donna uscire da un taxi, tirare fuori dalla borsa una bottiglia e cospargersi di un liquido, prima di accendere un fiammifero. Alcuni passanti sono poi riusciti a spegnere le fiamme e la donna, la 38enne Lidia Petrova, è stata portata in ospedale in ambulanza. Un medico della clinica in cui è ricoverata ha fatto sapere che ha riportato ustioni sul 90% del corpo. Per il momento non è chiaro il motivo che l'ha spinta a compiere il gesto estremo. L'anno scorso sei cittadini bulgari erano morti dopo essersi dato fuoco in pubblico, nella maggior parte dei casi a causa di una difficile situazione economica.