Trovare il modo di voltare pagina

Meteo
 


Cara Maria bea,
l'anno scorso ho lasciato il mio ragazzo con cui sono stata 9 anni,
conosciuto a scuola e che consideravo l'uomo della mia vita. Negli ultimo
4-5 anni e' stato veramente faticoso stare con lui, si lamentava sempre di
tutto, negativo depresso senza voglia di costruire o di sperimentare, pensa
che non facevamo quasi piu' sesso e quelle poche volte era triste pure
quello. Ti assicuro che lasciare una persona che ami è veramente dura, e
pensavo ormai di esserne fuori e ormai vaccinata, quando ho saputo che lui
ha una nuova ragazza e che è totalmente trasformato, esce, vive parte e
ride, che con me non accadeva mai. Non sai quanto sto rosicando, mi viene voglia
di chiamarlo e chiedere cosa c'era che non andava con me.

SD90

cara SD90,
Purtroppo come ormai saprai l'alchimia dei sentimenti non risponde quasi mai
alle leggi della ragione. Se l'uomo della tua vita piano piano insieme a te
si è spento, fino a diventare un fardello abulico e depresso, forse fra voi
è venuta a mancare quella scintilla irrazionale che accende e riaccende i
sentimenti, per uomini perfetti come per perfetti bastardi. Ti sconsiglio di
chiamarlo. Nel migliore dei casi otterresti solo qualche parola di
compassione, nel peggiore (e assai più probabile) ti esporresti alla
vendetta, anche solo verbale, dell'orgoglio ferito di un maschio
abbandonato. Hai preso tu la decisione, un anno fa, rispettala e invece di
arrovellarti su un rapporto morto e sepolto, trova anche tu modo di voltare
pagina. 

Blog di: 
Maria Beatrice De Caro