La tranvata della mia amica

Cara Maria Beatrice,

la mia migliore amica ha preso una tranvata pazzesca e non riesce a riprendersi, vorrei aiutarla e ti chiedo consiglio. Lei ha passato male gli ultimi tre anni, soffrendo molto per la morte del suo compagno e poi ha vissuto anche un brutto periodo al lavoro, finalmente si stava ripigliando, ricominciava ad uscire e ha incontrato uno che sulla carta sembrava perfetto, divorziato 40enne senza figli buon lavoro adorabile con lei. In due mesi di rapporto le ha chiesto di sposarlo e di fare un figlio, per poi scomparire nel nulla dopo essersi inventato dei problemi familiari. La mia amica è distrutta, forse esagera anche un pò, ma come farglielo capire, in fondo si è data una salvata.

Lucia

Cara Lucia, sono assolutamente d'accordo con te: uno così è meglio perderlo subito tanto prima o poi ti rovinerà la vita. Però attenta, non guardare al dolore della tua amica con accondiscendenza, perché così non la aiuti affatto. Stalle accanto, ascolta i suoi sfoghi, ma cerca di scuoterla. Superata la delusione e restaurato l'amor proprio potrebbe scoprirsi più forte, e anche un po' più smaliziata.

Blog di: 
Maria Beatrice De Caro