Ho il vizietto delle escort

Ciao Maria Beatrice,
sembro un bravo marito e un ottimo padre, ma ho un vizio: le escort. Arrivo
a fine mese devastato da tensioni e stanchezza e dopo un'ora passata con
loro mi sento di nuovo in pace con il mondo e ricaricato, so che non è
giusto e vorrei smettere, voltare pagina, penso poi a che casino potrebbe
succedere se qualcuno mi vedesse e ne parlasse in giro. La mia vita sarebbe
distrutta. I miei vivono sereni e non vorrei che soffrissero.
Giulio 
Caro Giulio,
non voglio esprimere nessun giudizio morale sul tuo comportamento e non
potrei farlo. Possono esserci mille motivi a spingere una persona a cercare
fuori dal matrimonio o dalla coppia regolare, la soddisfazione del
desiderio. Senza necessariamente mettere a repentaglio la solidità del
legame familiare. Però c'è qualcosa nella tua lettera che proprio non riesco
ad accettare. Ti preoccupi delle conseguenze nel caso le tue avventure
mercenarie venissero scoperte, ma non spendi una parola sul dolore che
causeresti a tua moglie. Poi, dopo la recente diffusione dei nuovi dati 
del virus dell'Hiv, con picchi proprio fra gli insospettabili come te, hai
pensato a proteggere oltre che te stesso la tua famiglia? 

Blog di: 
Maria Beatrice De Caro