attenti ai facili entusiasmi

Meteo
 


ciao Maria beatrice,
sono Lisa, ho 31 anni, sono stata fidanzata x 5 con un ragazzo ma mi ha
lasciata sei mesi fa e ancora ci sto sotto. Da allora per distrarmi spesso
la sera dopo il lavoro vado in palestra e li' ho conosciuto A. Credo che con
lui sia nata una buona amicizia, ci raccontiamo tante cose, anche molto
private, protetti dalle mura della palestra. La settimana scorsa mi invita a
cena a casa sua all'ultimo momento e con un po'di titubanza accetto. Lui e'
una vera rivelazione, pure troppo positiva: cuoco eccezionale, allegro,
bello, quasi troppo perfetto. Parliamo tanto, ci raccontiamo le nostre
storie passate. Lui mi dice che ora vede una ogni tanto. Vado via e mi da'  un
bacio sulla guancia, io sento una scossa elettrica. Mi sento viva. Non succede
altro. Adesso come faccio per fargli capire che non mi dispiacerebbe passare
da amica a qualcosa di piu'?
Lisa

Cara Lisa,
capisco la ventata d'entusiasmo, in un solo colpo hai ritrovato, voglia di
vivere e fiducia nella tua femminilità. Insomma un paio di lenti rosa sul
naso ci stanno tutte, ma accompagnate da quel pizzico di disincanto che
aiuta, se non altro ad evitare delusioni. Se il tuo amico palestrato è
un raro esemplare di maschio perfetto come mai è ancora a piede libero? 
Cercherei di scoprirlo, quanto poi alla tua aspirazione al cambio di ruolo,
non credo tu gli debba spiegare niente, se oltre ai muscoli è dotato anche
di cervello lo ha gi à capito, da solo.
 

Blog di: 
Maria Beatrice De Caro