Meteo
 


Fatti&Storie

Portogallo da calamità Olanda al lockdown parziale

Coronavirus

Il premier portoghese, Antonio Costa, ha annunciato che da mezzanotte il Paese entrerà nello "stato di calamità" perchè la situazione epidemica del Covid-19 è "grave": il governo avrà così poteri eccezionali con cui adottare misure restrittive per cercare di frenare la diffusione del virus.
Verranno immediatamente imposte una serie di divieti: limite all'assembramento, non oltre le 5 persone, negli spazi pubblici, commerciali e nei ristoranti; divieto in scuole e università di feste e attività non accademiche; feste familiari, come matrimoni e battesimi, limitate a un massimo di 50 invitati. Le multe arrivano fino a 10 mila euro per le aziende che non applicano le regole. Il governo renderà anche obbligatorio l'uso di maschere in alcuni spazi esterni e iscriversi all'app per tracciare i contagi. Costa ha voluto differenziare il nuovo "stato di calamità" dallo "stato di emergenza" dichiarato a marzo, prima di entrare in lockdown; ma ha puntualizzato che rimane l'invito del governo al lavoro da casa e che le frontiere rimarranno aperte.

Paesi Bassi. Nei Paesi Bassi scatterà un lockdown parziale per arginare l'aumento dei contagi da coronavirus. Lo ha annunciato il primo ministro, Mark Rutte, dopo che nelle ultime 24 ore il Paese ha registrato oltre 7 mila nuove infezioni. Nel dettaglio, dalle 10 di domattina chiuderanno tutti i bar, i ristoranti e i coffee shop e sarà vietata la vendita di alcolici e marijuana dopo le ore 20. Saranno proibiti gli assembramenti superiori alle 4 persone, sia fuori che dentro casa.

Articoli Correlati
Fatti&Storie