Meteo
 


Fatti&Storie

Cantieri e commercio Giù Tari e canoni

TORINO

TORINO Una mano tesa ai commercianti e agli artigiani che lavorano in aree adiacenti a cantieri per la realizzazione di opere pubbliche superiori ai sei mesi.

La Giunta di Torino ha approvato ieri la delibera dell’assessore torinese al Bilancio Sergio Rolando, che prevede agevolazioni dal 50% al 100% per i canoni di occupazione di spazi e aree pubbliche, quelli per l’installazione di mezzi pubblicitari e per la tariffa sui rifiuti. Le agevolazioni riguardano le attività lungo i cantieri della metropolitana, nel tratto di via Nizza tra via Garessio e via Sommariva e via Spotorno nel tratto tra le vie Garessio e Millefonti.

Riduzioni anche per artigiani e commerciati dell’area di piazza Bengasi. Di agevolazioni del 60% beneficiano gli ambulanti temporaneamente trasferiti in via Onorato Vigliani. Riduzioni anche per le attività vicine ai lavori per il collegamento ferroviario Torino–Ceres, nell’area di corso Grosseto. Tutte le agevolazioni per queste aree sono annuali, mentre sono di sei mesi quelle per i lavori relativi alla pista ciclabile di via Nizza. Gli sgravi comporteranno un minor gettito per la Città stimato in un milione di euro. La misura è stata adottata, ha spiegato Rolando, «alla luce dei disagi per le attività di esercenti e artigiani dove sono presenti cantieri di lunga durata», in un periodo segnato anche dall’emergenza sanitaria.

Articoli Correlati
Fatti&Storie