Meteo
 


Fatti&Storie

Calano i contagi ma con meno tamponi

Coronavirus

Nelle ultime 24 ore i casi di coronavirus in Italia sono stati 1.008, contro i 1.458 di ieri. Un dato però che va parametrato al drastico calo di tamponi, passati dai 72.143 di ieri ai 45.309 di oggi. I morti registrati sono 14, mentre nella giornata precedente erano stati sette. Il totale delle vittime dall'inizio della pandemia arriva a 35.624. Dal bollettino quotidiano del ministero della Salute si apprende che il totale dei dimessi/guariti da Covid-19 è di 213.950 (+316), mentre il totale degli attualmente positivi è di 39.187 (+678). Al momento sono 2.122 i ricoverati con sintomi. Di questi 197 (+10) si trovano in terapia intensiva mentre in isolamento domiciliare ci sono 36.868 persone. Per quanto riguarda la distribuzione territoriale, le regioni dove è stato registrato il maggior numero di nuovi casi sono il Lazio (181), l’Emilia-Romagna (127) e la Lombardia (125). La Basilicata è l'unica regione a contagi zero, mentre in Abruzzo si registra un solo caso.

«Su 9mila tamponi oggi si registrano 181 casi",spiega l'assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato. Ieri i nuovi casi erano stati 143 su quasi 10mila tamponi. Dei 181 casi di oggi, precisa D'Amato, 95 sono a Roma. Non si è registrato alcun decesso. 17  i ricoverati in terapia intensiva.

 Sono invece 125 i nuovi casi di coronavirus Sars-CoV-2 in Lombardia nelle ultime 24 ore, di cui 12 debolmente positivì e 4 a seguito di test sierologico. Secondo i dati della Regione Lombardia, a fronte di 7.931 tamponi realizzati la percentuale dei casi positivi è pari all’1,57%. Da ieri si registrano 2 morti, per un totale di 16.901 dall’inizio della pandemia.  Sono 262 le persone positive ricoverate negli ospedali del territorio, 10 in più rispetto a ieri. In terapia intensiva i ricoverati sono 28, invariati da ieri. Più in particolare sono 44 i nuovi casi positivi al coronavirus in provincia di Milano, di cui 21 a Milano città. A Bergamo sono 13, a Monza e Brianza 31, a Brescia 15, a Como 11, a Lecco 1 e a Varese 7. Nessun caso a Cremona, Lodi, Mantova, Pavia e Sondrio.

Nessun decesso in Piemonte. Il totale rimane quindi di 4153 deceduti risultati positivi al virus.   Sono 33.814 (+ 61 rispetto a ieri, di cui 36 asintomatici e dei 61 casi, 14 screening, 32 contatti di caso, 15 con indagine in corso, 8 importati) i casi di persone finora risultate positive.  I ricoverati in terapia intensiva sono 9 (+1 rispetto a ieri).

Secondo i dati elaborati dalla Johns Hopkins University, i contagi confermati del coronavirus nel mondo hanno superato i 29 milioni. I decessi sono oltre 924mila. Gli esperti sono concordi nel considerare questi dati sottorappresentazioni della reale situazione globale.

 Gli Usa hanno registrato 194.033 decessi legati al coronavirus dall'inizio della pandemia e 6.516.861 casi confermati. A questi totali si arriva con i 37.704 casi e i 494 morti registrati nelle ultime 24 ore.    New York non è più lo stato più colpito per numero di contagi, ma lo resta per il totale delle vittime, 33.023, pù che in Francia e Spagna; solo nella cittàdi New York sono morte 23.743 persone.

Record in India: sono stati nuovamente superati, per il terzo giorno consecutivo, i 90mila casi di coronavirus in India in 24 ore, dove il totale dei decessi riconducibili al Covid-19 è vicino agli 80mila. Lo riporta il ministero della Sanità di Nuova Delhi, che ha aggiornato a 4.846.427 il totale delle persone contagiate in India, 92.071 in più rispetto a ieri. Il record indiano era stato registrato venerdì, quando sono stati 97.570 i casi i 24 ore. L’India è al secondo posto, a livello mondiale dopo gli Stati Uniti, per Paese maggiormente colpito, mentre è il terzo per numero di vittime dopo Stati Uniti e Brasile.

 Dopo Israele, che ha deciso di imporre un nuovo lockdown di tre settimane a partire dalla 14.00 di venerdi' prossimo, tornano rigide misure di confinamento, a partire da oggi e per almeno due settimane per circa 10 milioni di abitanti di Giacarta. La capitale indonesiana ha registrato 54.000 casi di coronavirus dall'inizio della pandemia, quasi un quarto del totale nazionale delle infezioni accertate, e ha superato i 1.390 morti. Le autoritàtemono un collasso dol sistema sanitario.

 

 

Articoli Correlati
Fatti&Storie