Meteo
 


Fatti&Storie

Kim riappare in pubblico Smentite le voci sul coma

NORD COREA

Niente coma. Il leader nord-coreano, Kim Jong-un, ha partecipato a un incontro del Politburo, chiedendo maggiori sforzi per la prevenzione dell’epidemia di Covid-19 e contro il tifone Bavi, che sta per abbattersi sul Paese. Lo riferisce l’agenzia di stampa nord-coreana Korean Central News Agency (Kcna), smentendo di fatto le voci che sono girate di recente sullo stato di salute del leader.     Durante l'incontro sono stati discussi “alcuni limiti nello stato di emergenza del lavoro anti-epidemico” della Corea del Nord - che ufficialmente non registra casi di contagio da Covid-19, destando dubbi sull’effettiva emergenza sanitaria nel Paese - e le misure da prendere contro il tifone, il cui arrivo sulle coste occidentali nord-coreane è previsto nelle prossime ore.  Il meeting allargato del Politburo del partito unico nord-coreano - guidato dallo stesso Kim, di cui la Kcna pubblica una foto - giunge dopo che nei giorni scorsi si erano diffuse voci e indiscrezioni riguardanti lo stato di salute del giovane leader. Secondo quanto ipotizzato nei giorni scorsi da un consigliere di un ex presidente sud-coreano, Chang Song-min, la "guida suprema" della Corea del nord potrebbe trovarsi in coma.
    Kim, secondo un rapporto dell’intelligence di Seul, avrebbe già delegato parte dei suoi poteri ai suoi più fidati collaboratori, tra cui la sorella, Kim Yo-jong, a cui sarebbe toccata la fetta più grossa del potere e che sarebbe oggi a capo degli affari interni e delle relazioni con la Corea del Sud e con gli Stati Uniti. 

Articoli Correlati
Fatti&Storie