Meteo
 


Fatti&Storie

Ciclabile in v.le Monza Cominciati i lavori

Milano

MILANO Sono partiti i lavori della ciclabile di viale Monza, a Milano. Sarà una corsia ciclabile di 4,3 km per ciascun senso di marcia, tra la sosta e la corsia delle auto, e collegherà il centro con Sesto San Giovanni. "Ma perché viale Monza? -scrive su Facebook l’assessore alla Mobilità del Comune di Milano, Marco Granelli - perché è usato da migliaia di ciclisti ed è una strada pericolosa, per tutti: dal 2011 ad oggi 150 feriti all’anno di cui il 69% tra pedoni, ciclisti e motociclisti; un incidente ogni 3 giorni. E sono 2 i motivi: la velocità e la sosta disordinata".

"Nel tratto di un chilometro tra piazzale Loreto e i ponti della ferrovia - sottolinea Granelli - tutti parcheggiano a lisca di pesce, dove invece i cartelli e la segnaletica prevedono la sosta in linea; e lo fanno con il muso dell’auto sul marciapiede e il retro nella corsia veicolare, ed in più spesso si aggiunge la doppia fila. I pedoni sui marciapiedi sono stretti dalle auto che li stringono contro i muri delle case e le vetrine dei negozi. Auto, moto, bici, monopattini in strada devono zizzagare tra il retro delle auto in sosta che sporge in corsia e le doppie file, e stare attenti a chi esce dal parcheggio, senza vedere chi proviene in strada".

Con il progetto, precisa quindi l’assessore, "la corsia sarà regolare, 2 metri per le bici e 5 metri per le auto, liberi dalla sosta irregolare. In questo primo tratto ci sono oggi 190 parcheggi regolari, con il nostro progetto, lavorando su Monza (+6), via Padova (+90) e via Giacosa (+32), li aumentiamo a 318, 128 in più, +67%. Le auto in sosta irregolari oggi in questo tratto sono 210, il doppio di quelle regolari, noi li riduciamo a 82, che è il vero numero dei posti
in meno rispetto a quelli che oggi sostano in viale Monza nel tratto tra Loreto e i ponti della ferrovia, in maniera regolare e irregolare. Quindi stiamo facendo più sicurezza stradale, e mettendo più posti auto regolari".

Prosegue Granelli: "Nel tratto di un chilometro tra i ponti della ferrovia e l’incrocio con via Monte S. Gabriele (Gorla), l’offerta di sosta regolare è di 607 posti grazie al grande parcheggio di piazzale Martesana, e vi sono circa 37 posti irregolari. Con il progetto i posti regolari aumentano di 129, permettendo a tutti di parcheggiare regolarmente. Il tratto di due chilometri a nord di Gorla già oggi ha un surplus di sosta regolare di 100 posti". Infine, Granelli prova a spegnere le polemiche: "Quindi chi parla di 1.000 posti auto in meno non dice il vero: i posti regolari aumentano, per gli irregolari, nel primo tratto ne riduciamo 82, mentre nel secondo e il terzo tratto aumentiamo la dotazione di nuovi posti anche rispetto agli irregolari".

ADNKRONOS

Articoli Correlati
Fatti&Storie