Meteo
 


Fatti&Storie

Imbrattamento e disturbo Denunciati tre trapper milanesi

Puglia

OTRANTO. Imbrattamento di cose di interesse storico artistico e disturbo della quiete pubblica. Sono i reati per cui sono scattate, a Otranto (Lecce), tre denunce a carico di altrettanti giovani trapper lombardi in vacanza in Puglia. A identificarli gli agenti del commissariato di Otranto che, nel corso dell'operazione definita "Not Traceable", si sono finti follower dei cantati trap per seguire via social e fermare i loro atti vandalici. I tre influencer sono Fuoripericash, Diablobay666 e Digiosantana9, ragazzi di 20 e 21 anni residenti a Milano e Sesto San Giovanni. I trapper sono arrivati in Salento dopo ferragosto e da quel momento hanno iniziato a filmare i loro comportanti illeciti, tutti finiti in rete, in particolare su Instagram. Alle loro azioni partecipavano anche dei fan. La polizia e' al lavoro per identificare anche i follower dei tre che si sono resi corresponsabili degli atti vandalici e ora rischiano una denuncia per disturbo della quiete pubblica in concorso con i tre trapper. Sempre sui social i musicisti avevano di recente pubblicato dei video girati a Milano Marittima con feste in locali, spogliarelli e bagni in una fontana pubblica. Tra le immagini girate in Salento anche un video dei tre che giravano tra le strade del centro storico di Otranto guidando, in piena notte, un autocompattatore della nettezza urbana. Dalle ispezioni degli operatori ecologici non sono emersi pero' atti di danneggiamento ai mezzi ne' tentativi di furto. 

Articoli Correlati
Fatti&Storie