Meteo
 


Fatti&Storie

Deraglia convoglio Trenord 10 km senza macchinisti

Milano

Milano. Nuovo incedente ferroviario per Trenord. Verso le 12 di oggi il convoglio 10776 della linea Milano-Lecco è deragliato all’altezza di Carnate, nei pressi della stazione Carnate-Usmate, in Brianza.

Secondo quanto riportato dal sito Business Insider Italia, che cita documenti interni all'azienda feroviaria, il treno avrebbe viaggiato per oltre 10 chilometri  senza macchinisti a bordo. E lo schianto sarebbe stato procurato per evitare un disastro dalle conseguenze ben peggiori. 

Nel deragliamento sono rimasti feriti due macchinisti, che secondo Areu, non sono in gravi condizioni e un passeggero, che ha rotto il vetro del finestrino per uscire e, secondo le prime informazioni, si sarebbe allontanato. Almeno tre le carrozze che si sono rovesciate anche sulla viabilità ordinaria. Sul posto, insieme al 118, carabinieri e vigili del fuoco. 

«Questi eventi non devono accadere» ha scritto subito dopo il fatto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, «Ho subito chiesto a Fnm e Trenord di accertare le cause», ha aggiunto Fontana, confermando che «il convoglio viaggiava con pochi passeggeri, tre persone hanno riportato contusioni: il capotreno, un macchinista e un passeggero». Al momento risulta bloccata la circolazione tra Monza e Carnate Usmate.

Articoli Correlati
Fatti&Storie