Meteo
 


Fatti&Storie

Il mondo invaso dal virus Quasi 800mila i morti

Coronavirus

La pandemia di Covid-19 ha ucciso 771.532 persone nel mondo e ne ha contagiate quasi 21,5 milioni secondo gli ultimi dati della Johns Hopkins University, mentre l'Oms evidenzia il nuovo record giornaliero nel mondo: oltre 294 mila nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore, il dato più alto dall'inizio della pandemia, ormai 6 mesi fa.   I Paesi con il maggior numero di morti rispetto alla popolazione sono il Belgio (86 ogni 100 mila abitanti), il Perù (78 ogni 100 mila abitanti), la Spagna (61 ogni 100 mila abitanti), il Regno Unito (61 ogni 100 mila abitanti) e l'Italia (58 ogni 100 mila abitanti).

EUROPA 
La situazione epidemica  continua a deteriorarsi in diversi paesi del vecchio continente. In Francia, i casi dall'inizio della pandemia sono a quota 239.345 con 30.279 morti, in Spagna i contagi sono risaliti negli ultimi giorni per arrivare a quota 342..813 e 28.617 decessi. Il Regno Unito conta ormai 319.238 contagi e 46.791 decessi, mentre in Russia, al quarto posto nel mondo con i suoi 920.719 casi, si contano 15.653 vittime proprio nei giorni in cui Mosca annuncia al mondo l'imminenza della produzione di un vaccino.  
AFRICA
I casi di Covid-19 in Nigeria sono 48.770, mentre le vittime sono in tutto 974 e le guarigioni oltre 34 mila. Lagos, l'hub commerciale della Nigeria, è rimasta l'epicentro della diffusione con oltre 15 mila casi confermati, quasi un terzo del totale nazionale. Ma in Africa la situazione più critica rimane quella del Sudafrica, con un totale di 11.677 morti e 583.653 contagiati.

 NORD AMERICA
In base al conteggio della JHU, gli Stati Uniti – Paese al mondo maggiormente colpito dalla pandemia – hanno raggiunto la cifra di 5.361.613 casi confermati e 169.489 decessi. Nonostante non sia più lo Stato con il maggior numero di contagi, New York rimane comunque il più colpito in termini di morti negli Stati Uniti con 32.833, più che in Francia o Spagna. Nella sola New York City sono morte finora 23.610 persone. Lo Stato di New York è seguito per numero di morti dal vicino New Jersey con 15.910, la California con 11.218, il Texas con 10.268 e la Florida con 9.345. Altri Stati con un numero elevato di vittime sono il Massachusetts con 8.826, l'Illinois con 7.937, la Pennsylvania con 7.451 o il Michigan con 6.586.

SUD AMERICA
Al momento America Latina e Caraibi rimangono la zona maggiormente colpita al mondo dalla pandemia di Covid-19. In Brasile vittime e nuovi casi sono in aumento: il numero totale dei contagiati ha raggiunto 3,317 milioni con 107.232 decessi. Il secondo Paese più colpito al mondo e che ha superato i 100.000 morti la scorsa settimana.  Più di 500.000 persone sono state infettate dal coronavirus in Messico. Lo ha annunciato José Luis Alomia, direttore di epidemiologia presso il Ministero della Salute, durante di una conferenza stampa. Il Messico con 56.543 morti è terzo nella classifica mondiale per numero di decessi, mentre è sesta per i contagi, 517.714, dietro a India, Russia e Sudafrica.  Anche il Venezuela continua a registrare record giornalieri di nuovi casi ed è ora a quota 32.607, mentre i decessi complessivi sono saliti a 276. Nei giorni scorsi, è morto dopo essere risultato positivo al Covid anche il capo del governo della regione di Caracas, il settantenne Dario Vivas, personalità vicina al presidente Nicolas Maduro.

ASIA
Nei giorni scorsi, dopo oltre 4 mesi, la Corea del Sud ha registrato oltre cento casi giornalieri di Covid-19. Secondo i bilanci diffusi dai Centri sudcoreani per il controllo e la prevenzione delle malattie, tra i nuovi contagi la maggior parte viene trasmessa localmente e solo il 15% viene importato. A preoccupare in particolare sono "i numerosi focolai" in chiese, società di vendita porta a porta, mercati e scuola nella capitale Seul e nella provincia di Gyeonggi. In totale, finora la Corea del Sud ha segnalato 15.318 casi di Covid-19 e 305 morti.  Il ministero della Salute del Giappone sta riportando aumenti giornalieri superiori al migliaio ed è ormai a quota 55.907 con 1.103 morti. Peggiorano anche i dati sulla pandemia di Covid-19 che arrivano dall'India: i casi giornalieri aumentano a ritmi di molte decine di migliaia e i decessi hanno superato i mille al giorno. In tutto, i contagiati confermati sono 2.5989.682 dallo scoppio della pandemia, classificando il gigante asiatico in terza posizione dopo Stati Uniti e Brasile per numero di contagi. Il bilancio totale delle vittime è a 49.980.  
OCEANIA
Il focolaio principale è quello di Auckland, la più grande città della Nuova Zelanda, con contagi in aumento nonostante il lockdown in vigore. Altri casi sono stati rilevati nella città dell'isola del Nord di Tokoroa, circa 210 chilometri a sud di Auckland; in tutto, i casi restano contenuti a 1622 con 22 decessi. 

Articoli Correlati
Fatti&Storie