Meteo
 


Fatti&Storie

Tutti pazzi per il Carrom il biliardo con le dita

GIOCHI

ROMA Mettete insieme le "schicchere" delle biglie, gli effetti del Subbuteo e le carambole del biliardo e avrete il Carrom, gioco da tavolo per 2 o 4 giocatori molto antico, originario dell'India, chiamato anche "biliardo da dita". Uno "sport" che ha per scopo quello di imbucare le proprie pedine nelle buche agli angoli, colpendole con una pedina più grande ("striker"), fatta muovere con dei colpetti con le dita. A sorpresa l'Italia è la nazione con più giocatori al mondo: 658 suddivisi in ben 16 club.

Campionati e tornei

A livello mondiale ci sono 26 federazioni, 193 campionati, 636 tornei e 2.684 giocatori. Le origini del Carrom sono incerte, molto probabilmente è asiatico, in particolare Indiano, ma alcuni documenti indiani lo descrivono come originario del Regno Unito. Anche lo Yemen, l'Etiopia e il Nord Africa potrebbero essere potenziali Paesi d'origine.

Un gioco per tutti

Il Carrom è un gioco di abilità per tutta la famiglia. Si gioca su un tavolo in legno con quattro buche agli angoli, 19 pedine e uno striker, cioè una pedina battente. Basta un tavolino, qualche sedia e un paio di amici e siete pronti per iniziare. Lo scopo è quello di imbucare le proprie pedine prima dell’avversario colpendo lo striker con un dito. Un gioco dalle regole semplicissime ma che richiede impegno per diventarne maestri e allenamento continuo per poterne apprezzare le qualità. Adatto a tutte le età, e ci si può divertire qualunque sia il proprio livello di gioco. Può essere giocato per puro divertimento o anche a livello agonistico partecipando alle attività della Federazione Italiana Carrom (https://www.carromitaly.com).

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie