Meteo
 


Fatti&Storie

A scuola il 14 settembre Banchi singoli: è polemica

Scuola

«Il primo settembre rientreranno ragazzi per il debito e il potenziamento formativo. Poi il 14 settembre li riporteremo tutti a scuola. E su questo non ci debbono essere più
 dubbi»
. Lo ha detto la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina intervistata su Radio 2 ed ha aggiunto: «La riapertura il 14 è confermata anche in regioni come la Campania che aveva stabilito il 24. Una scuola primaria a Milano riaprirà il 7 perchè sono già pronti». Proprio stamattina l'Emilia Romagna ha confermato il calendario scolastico: da  lunedì 14 settembre, a sabato 5 giugno 2021.

«L'organico sarà potenziato, stiamo investendo sulla scuola complessivamente 2,6 miliardi e io sono al lavoro h24 per questo obiettivo - ha detto la ministra che si è confrontata anche con i sindacati -ci sono due aspetti: da una parte le immissioni in ruolo, su cui al Mef abbiamo fatto una richiesta ben precisa. Dall’altra ci sono le supplenze,che verranno date grazie alle nuove graduatorie provinciali digitali che sono un modo per rendere più celeri le operazioni».

Partirà domani mercoledì 22 alle 15 la procedura per l'inserimento nelle graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze. Gli aspiranti potranno presentare domanda fino alle ore 23.59 del 6 agosto. Si potrà richiedere di partecipare alla procedura in un'unica provincia. Lo prevede il decreto che sarà pubblicato oggi sul sito del ministero dell'Istruzione con tutte le indicazioni operative.   L'inserimento delle domande - spiega il ministero - avverrà unicamente per via telematica. Da quest'anno, infatti, la procedura per la formazione delle graduatorie provinciali e di istituto per l'assegnazione delle supplenze è interamente digitalizzata, con un sistema che ha l'obiettivo di consentire una più rapida assegnazione delle cattedre che restano vuote dopo le assunzioni in ruolo, a garanzia di un migliore avvio dell'anno scolastico. Si potra' presentare domanda attraverso l'applicazione "Istanze on Line (POLIS)". Sara' necessario possedere le credenziali SPID, o in alternativa, un'utenza valida per l'accesso ai servizi presenti nell'area riservata del ministero con l'abilitazione specifica al servizio «Istanze on Line».

La ministra Azzolina, ribadisce che la scelta di affidare agli universitari non ancora laureati in scienza della formazione primaria la supplenza nelle scuole materne ed elementari è un aiuto ai giovani.  «I giovani sempre demonizzati in Italia - afferma in un'intervista a Radio 2 - e anche io avevo pensato di andare all'estero. Ora si sta dando questa possibilità a giovani formati, che stanno concludendo il ciclo di studi e hanno fatto un tirocinio di diverse ore, di insegnare nelle scuole come già  facevano da anni, ma nessuno aveva il coraggio di dirlo».      

Sulla questione banchi permangono le preoccupazioni di insegnanti e presidi: ieri è stato pubblicato il bando europeo indetto dal commissario Arcuri per l'acquisto di 3 milioni di banchi singoli che permettano il distanziamenro sociale   «Ma forse i tempi sono troppo ristretti. Bisogna tenere presente che acquistare è solo il primo passo, poi ci sono i tempi di consegna e di ritiro dei vecchi banchi, operazione questa che deve essere compiuta dall'appaltatore»  ha dichiarato il Presidente dell'ANP,( Associalzione nazionale presidi) Antonello Giannelli. «A quanto leggo, inoltre - ha proseguito Giannelli - la capacità produttiva nazionale sembra essere inadeguata rispetto alla richiesta. Se così fosse, si genererebbero inevitabili ritardi ai quali fare fronte. Le scuole, tra l'altro, devono avere la possibilità di preparare gli ambienti. Tutto questo quando ancora molti istituti non hanno avuto comunicazioni circa i locali aggiuntivi dei quali dovrebbero poter usufruire dal prossimo 1 settembre».

Articoli Correlati
Fatti&Storie
Elezioni