Meteo
 


Fatti&Storie

24 anni a Sy il dirottatore del bus dei bambini

Milano

Giustizia  Una condanna pesantissima, 24 anni. È quella decisa ieri dalla Corte d’Assise per Ousseynou Sy, l’autista di origini senegalesi, che il 20 marzo 2019, dirottò, tenne in ostaggio e diede alle fiamme un bus con 50 bambini, due insegnanti e una bidella a San Donato Milanese, senza provocare vittime. Nel suo verdetto la Corte ha accolto le tesi dei pm che avevano riqualificato l'ipotesi di reato da sequestro a sequestro con finalità di terrorismo. 

I giudici hanno anche disposto per l’imputato il versamento di provvisionali per quasi 2 milioni di euro: 25 mila euro per ognuno degli studenti del bus. Sy ha ascoltato in silenzio, perché aveva parlato prima: «Se volete condannarmi fate pure, ma ricordatevi che il mio gesto aveva solo lo scopo di salvare vite umane, perché non se ne poteva più», ha dichiarato in aula bunker, rinnovando «le accuse a Salvini». Aveva poi chiesto «giustizia per tutte le famiglie che hanno visto i loro figli e i loro parenti lasciati morire davanti alle nostre coste».  «Tutti noi siamo impressionati e condanniamo per le morti i mare, ma lui ha sequestrato dei bambini, figli di immigrati, e non crediamo che lo abbia fatto per protesta», ha commentato la mamma di Adam, uno dei due ragazzini che diede l’allarme. «Ho sentito della condanna e mi dispiace anche per lui, che ha rovinato la sua vita e quella della sua famiglia… Ma sinceramente, meritava molti più anni» ha invece detto Ramy Shehata, l’altro ragazzo che salvò i compagni. Saggezza di piccolo eroe.

Articoli Correlati
Fatti&Storie
Bonus partite Iva