Meteo
 


Non profit

Quando la solidarietà diventa arte

Solidarietà

ROMA «Aggiungi un posto a tavola che c’è un amico in più» recita una vecchia canzone, sottolineando il valore prezioso della condivisione. E se per sostenere chi è in difficoltà bastasse davvero aggiungere una sedia al proprio tavolo, sarebbe davvero facile condividere ciò che si ha per migliorare il mondo. Le cose, si sa, spesso non vanno in questo modo, ed è tutto più complesso. Ma la Comunità Papa Giovanni XXIII (Apg23) accetta la sfida ogni giorno da oltre 50 anni con atti concreti e incisivi di condivisione con i poveri nelle proprie realtà di accoglienza. Oggi coinvolge tutti, attraverso un gesto quotidiano e semplice: preparare la tavola. 

Con questo obiettivo, la Comunità fondata da Don Oreste Benzi nel 1968 e da allora impegnata nell’accoglienza e nel sostegno alle persone più vulnerabili, ha deciso di rivolgere un appello ad artisti e illustratori per la realizzazione di quattro serie di tovagliette "all’americana". Un oggetto tipico della vita di tutti i giorni, che però sappia "parlare" della differenza che si può fare con un gesto di condivisione. Le tovagliette, in pratica, saranno la tela, e starà all’estro degli artisti trasformarle in qualcosa di più, nel segno di quei valori che la Apg23 racchiude nel concetto di Sharing Humanity, un approccio alla società in grado di andare oltre il profitto per mettere al centro le persone e i legami autentici.

Si può infatti partire dalla condivisione della tavola, come da sempre fa l’Apg23 garantendo nelle proprie realtà di accoglienza in tutto il mondo oltre 7,5 milioni di pasti per chi ne ha bisogno, per arrivare a comprendere come si possano migliorare le esistenze di ciascuno mettendo in comune risorse, esperienze e vite. «Mai come in questi giorni segnati anche dall’emergenza COVID-19 - spiegano i responsabili dell’Apg23 - abbiamo visto quanto possa essere prezioso l’aiuto che ci possiamo dare reciprocamente e quanto invece sia doloroso restare separati gli uni dagli altri, senza poter condividere nulla. Per questo, attraverso un’immagine su una tovaglietta, vogliamo racchiudere una riflessione, un’idea, un pensiero che ci ricordi di ciò che le persone possono fare insieme».

La call della Comunità Papa Giovanni XXIII è rivolta agli artisti e agli illustratori di AI-Associazione Autori di Immagini, e darà il via a un contest in cui verranno selezionati 4 vincitori, che riceveranno un premio di 500 euro ciascuno. I lavori dovranno essere inviati entro il 16 luglio 2020. Le tovagliette non saranno solo un modo per sottolineare temi e concetti importanti, ma andranno ad alimentare direttamente un aiuto concreto per chi ha bisogno: si potranno ricevere durante l’evento di piazza "Un Pasto al Giorno", in programma i prossimi 26 e 27 settembre in 1000 piazze italiane o richiedere online a fronte di una donazione; il ricavato andrà a sostenere l’impegno quotidiano della Comunità attraverso mense per i poveri, aiuti a famiglie in difficoltà e centri nutrizionali in Italia e in più di 40 paesi nel mondo.

Articoli Correlati
Non profit