Meteo
 


Fatti&Storie

Ferite in monopattino indagato il proprietario

Milano

Lainate  C'è un primo indagato per l'incidente avvenuto giovedì scorso nel Milanese, nel quale due ragazze di 15 anni, che viaggiavano assieme su un monopattino elettrico, senza casco e in contromano, si sono scontrate con un'auto e una delle due ha riportato gravi ferite. La Procura di Milano ha infatti iscritto per omessa sorveglianza sul figlio, il padre dell’amico coetaneo delle due ragazzine che aveva prestato loro il monopattino con cui si sono poi schiantate contro l’automobile. L’uomo è l’intestatario del veicolo a due ruote. Inoltre rischiano un’incriminazione per lesioni colpose gravi anche i genitori della ragazzina che era alla guida del mezzo elettrico. 
Per quest’ultima e per l’amico coetaneo che ha prestato il monopattino procede invece la Procura dei Minori. Subito dopo l’incidente, accaduto a Lainate, in via Adige,  le due 15enni sono state portate in ospedale in “codice giallo”, ma le condizioni della ragazza che non era alla guida sono risultate più serie ed è stata ricoverata in rianimazione con prognosi riservata. Il monopattino è stato sequestrato. Secondo le prime  ricostruzioni, avvenuto in via Adige dove, l’auto stava viaggiando regolarmente, quando il monopattino con le due ragazze (entrambe senza il casco, sebbene sia  obbligatorio per i minori anche su questo mezzo), che veniva da una via laterale e contromano, ha colpito la fiancata della vettura.

Articoli Correlati
Fatti&Storie