Meteo
 


Opinioni

Qualcuno sa dov'è il piano post pandemia?

Maurizio Guandalini

Gli operai sono scesi in piazza. La paura dei licenziamenti. 144 tavoli in attesa di soluzione al Ministero dello Sviluppo Economico. Lì, solo per aziende dai 500 occupati in su. Ma è la piccola impresa che soffre. E le chiusure sono conseguenza di un silenzio privo di idee. E’ facile fare i fenomeni. Io l’avevo detto, così, colà, pronti, via. Il Fondo Monetario Internazionale vede nel 2021  la Cina con un pil al +1%, il resto è un bollettino efferato di meno meno. Le ricette per ritornare a produrre,  ricominciare a comprare sono in vendita alla “grattachecca” in un giorno d’arsura di luglio. Ho letto di proposte per la cogestione delle fabbriche. Operai dentro, insieme ai manager, che rischiano anche loro. In Germania è materia collaudata da decenni. Ben prima gli esop statunitensi, operai proprietari d’industria. O il format dell’internazionalista felice,  lavorare meno, lavorare tutti. Un esercizio sprecone di progetti che andrebbero esplosi in momenti tranquilli, senza l’angoscia quotidiana di non sapere se aprono o no i cancelli delle fabbriche.
La pandemia ha urtato il valore della globalizzazione. Che per noi italiani è l’export del made in Italy. Per via delle chiusure, obtorto collo, le economie puntano, momentaneamente, a varianti di autarchia. Far da sé in casa. Compro italiano, compro francese, compro spagnolo. 
La storia insegna che se riusciamo risollevare il settore auto, un po’ di luce arriva. Fca, con la linea di credito del Governo per 6 miliardi di euro investirà, in Italia, nel motore ibrido per diversi modelli. A sostegno ci vorrebbero meno incentivi per i monopattini e una cascata di promozioni per cambiare il vecchio parco macchine, euro 2, euro 1, offrendo auto che escono dalla logica mangia questa minestra o salti dalla finestra. L’elettrica costa troppo e con 4 mila euro di sostegno – in Francia 14 mila – si pagano due portelle e il baule dei desideri. Scusate, c’è qualcuno che sa il piano industriale dell’Italia post Covid-19?

MAURIZIO GUANDALINI

Articoli Correlati
Opinioni