Meteo
 


Sport

Inter-Sassuolo 3-3 Lo scudetto ora è più lontano

Serie A

CALCIO Inter-Sassuolo di ieri sera nel vuoto cosmico di San Siro è tipo la storia di Davide contro Golia: peccato che nel caso dell’Inter ci sia un treno per lo scudetto ormai irrimediabilmente perduto.  Si allontana infatti la rincorsa scudetto dell’Inter, fermato a San Siro da un Sassuolo sorprendente, capace da  subito di mettere paura a Conte e i suoi con un gioco aggressivo e  veloce. A far capire che la squadra di De Zerbi non subisce  l'autorevolezza della terza in classifica ci pensa già dal quarto  minuto Caputo, autore di un gran gol su passaggio di Djuricic.  Riequilibra Lukaku su rigore al 41' e ribadisce la riscossa di  un’Inter che si scalda lentamente Biraghi al primo minuto di recupero  del primo tempo. Alla ripresa apparentemente i nerazzurri riprendono possesso del campo di casa, ma un rigore concesso al Sassuolo e realizzato da Berardi  rimette tutto in discussione. Momentaneo vantaggio dell’Inter con  Borja Valerio all’86', vanificato da Magnani all’89'. Non bastano i 4  minuti di recupero per Conte, e la vittoria morale va assegnata al  Sassuolo e a un eccezionale Consigli. Occasione persa per l’Inter. Il rammarico, per Antonio   Conte è stato perdere una vittoria ormai acquisita. E questo è costato l’addio ai sognio dis cudetto. «Per vincere bisogna ammazzare l’avversario» aveva detto appena tre giorni fa il tecnico dopo la Samp. Avrà modo di ripeterlo presto ai suoi giocatori.

  

Articoli Correlati
Sport