Meteo
 


Spettacoli

Il Festival di Pasqua per San Pietro e Paolo

Maria Ratkova Festival di Pasqua

EVENTI Il Festival di Pasqua, la manifestazione di musica sacra fondata nel 1998 a Roma dal regista e scenografo Enrico Castiglione, non perde l’appuntamento annuale con il suo pubblico, slittato finora per l’emergenza Covid, tornando ad offrire i suoi concerti ad ingresso gratuito nelle chiese di Roma dal 21 Giugno al 29 Giugno, in occasione della festività di San Pietro e Paolo.
Divenuta nel corso della sua storia concertistica a Roma la più longeva e importante manifestazione di musica ed arte Sacra a livello internazionale, il Festival di Pasqua da 22 anni si svolge tradizionalmentea Roma dalla Domenica delle Palme alla Domenica di Pentecoste, ma quest’anno a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al COVID-19 e al conseguente blocco di ogni attività di spettacolo, la programmazione è slittata alla fine di Giugno.

Il Concerto inaugurale si svolgerà domenica 21 Giugno, alle ore 20.30, presso la Basilica dei Santi XII Apostoli, e vedrà protagonista l’organista Silvano Frontalini; come da tradizione è dedicato alla musica di Giovanni Pierluigi da Palestrina, di cui il Festival di Pasqua nel corso di questi ultimi anni sta proponendo l’esecuzione dell’opera integrale.

Il 22 Giugno, per la prima volta nella Chiesa della Natività di Gesù in Piazza Pasquino, si terrà un concerto con in programma musiche di Franz Schubert, Charles Gounod, Jules Massenet, Gaetano Donizetti, Vincenzo Bellini, Gioacchino Rossini, Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, con la partecipazione del soprano Maria Claudia Donato, del violinista Federico Vozzella e dei complessi del Festival.
Tra i tanti concerti di musica per organo, che prevedono l’esecuzione delle più celebri composizioni, compresi quelli di Johann Sebastian Bach, e i tradizionali programmi dedicati al Triduo Pasquale offerti dalla Schola Cantorum del Festival di Pasqua e dal Coro della Cappella Giulia della Basilica di San Pietro diretto da Mons. Pablo Colino, altro appuntamento quest’anno sarà costituito dal Concerto Straordinario per le vittime del COVID-19 che si terrà Domenica 28 Giugno alle ore 16 eccezionalmente al Pantheon. E’sembrato doveroso, nel momento della ripartenza dell’attività musicale e della ri-programmazione del Festival di Pasqua, dedicare uno dei concerti più importanti alle vittime della pandemia attraverso la Musica Sacra e in un luogo così simbolico.

Il Concerto Straordinario per le vittime del COVID-19, che si svolgerà sotto il patrocinio del Perinsigne Capitolo della Basilica di Santa Maria ad Martyres, Pantheon di Roma, nonché dell'Ambasciata della Repubblica di Ucraina presso la Santa Sede e presso il SMOM, e con il patrocinio del Teatro Nazionale Accademico dell'Opera e del Balletto di Kharkiv di Ucraina, vedrà la partecipazione tra gli altri del mezzosoprano Maria Ratkova e dell’organista Josep Solé Coll, primo organista della Basilica Papale di San Pietro in Vaticano, con in programma brani di Johann Sebastian Bach, Nikolaus Bruhns, Antonio Vivaldi, Giovanni Battista Pergolesi, Francois Couperin, Gioacchino Rossini. L’ingresso, sempre gratuito, sarà consentito fino all’esaurimento dei 200 posti disponibili.

Gran finale con il Concerto per la Festa di San Pietro e Paolo del 29 Giugno, che quest’anno vedrà protagonista nella Basilica di Sant’Andrea della Valle il gruppo di musica antica ELSA LILA 5et che metterà in scena lo “Stabat Mater” di G.B. Pergolesi in una versione del tutto particolare e arie e brani dall’oratorio “Cristo sul Monte degli Ulivi” di L.V. Beethoven in un concerto che sarà anche ripreso televisivamente e trasmesso dalle principali reti televisive internazionali e in diretta streaming sul portale www.musicalia.tv.
 
Il programma completo del Festival sul sito                                               
www.festivaldipasqua.org

Spettacoli