Meteo
 


Spettacoli

“Una canzone come gli 883” online il video

Max Pezzali Lodo Guenzi

MUSICA Il video realizzato dalle star del fumetto Tito Faraci e Roberto Recchioni di “Una canzone come gli 883”, il brano della DPCM SQUAD, la superband nata da un’idea di Max Pezzali e Lodo Guenzi durante la quarantena per aiutare le migliaia di professionisti del mondo dello spettacolo in un momento di crisi senza precedenti, arriva online.

Lo Stato Sociale ha composto per Max Pezzali una nuova canzone che riporta al giorno d’oggi il mondo descritto ai tempi degli 883. Un vero e proprio inno multigenerazionale che condensa in una sola canzone tutto l’immaginario che ha reso celebre il songwriting di Pezzali: slogan, personaggi e luoghi tratti dai cavalli di battaglia degli 883 trovano nuova vita in quella che, ironicamente, è stata battezzata “Una canzone come gli 883”.   
 
Tutto è nato per un gioco tra Max e Lodo Guenzi, ma il risultato è stato tanto sorprendente da spingere i due protagonisti a coinvolgere - oltre agli altri membri de Lo Stato Sociale - un inedito super team di amici/artisti: CIMINI, EUGENIO IN VIA DI GIOIA, FAST ANIMALS AND SLOW KIDS, MARCO GIALLINI, J-AX, JAKE LA FURIA, EMIS KILLA, LA PINA, PIERLUIGI PARDO, PINGUINI TATTICI NUCLEARI, NICOLA SAVINO con la produzione di BOSS DOMS.

il video su  https://youtu.be/mmXuWZiiTTk

TITO FARACI: «Conosco Max da… porca miseria, oltre trent’anni. Ero arrivato a Pavia per studiare, all’università, ma poi mi sono ambientato fin troppo bene. Ho trovato nuovi amici, tra cui proprio Max. Per un po’, abbiamo avuto anche la sala prove in comune. Io amavo il post punk e la new wave, lui il rap. Era già più avanti di me. Ma poi andavamo entrambi al Celebrità a ballare (e broccolare) quello che passava il convento. Abbiamo avuto passioni e sogni in comune: la musica, certo, ma anche il fumetto. Le nostre strade poi si sono separate, ma siamo rimasti sempre amici. Grazie a un grande amico comune, Pierpa Peroni, ora ho potuto finalmente realizzare qualcosa con Max, mettendo assieme appunto musica e fumetto. A rendere ancora più bella la cosa la presenza di Lodo e dello Stato Sociale: altri amici, arrivati nella mia vita in tempi più recenti.
A questo video ha partecipato un team di altissimo livello. Ma un ringraziamento particolare va a Roberto Recchioni (e qui si resta in tema di grandi amici), che ha fatto un lavoro superbo e ha soddisfatto richieste pazzesche, riuscendo in autentici salti mortali. Ed è riuscito a trasformare la DPCM Squad e tutto l’immaginario di Max in un grande parco giochi a fumetti .Il risultato mi sembra un miracolo. Per me, anche un po' commovente.  So per esperienza che cosa sono quelle notti da non dimenticare. Una parte di me è ancora lì. I vent’anni non ti passano mai».

Tutti i proventi del brano andranno in beneficenza: il progetto supporta infatti l’iniziativa di Spotify COVID–19 Sosteniamo la musica, un fondo lanciato in tutto il mondo per individuare soluzioni a sostegno di artisti, musicisti, autori, tecnici, di coloro del settore che sono stati maggiormente colpiti dagli effetti della pandemia di Coronavirus. In Italia il fondo arriva grazie a Music Innovation Hub ed è promosso da FIMI.  Per ogni euro donato a Music Innovation Hub, infatti, Spotify ne verserà un altro, raddoppiando così i fondi messi a disposizione per sostenere il mercato italiano della musica.

www.musicinnovationhub.org/progetti/covid-19-sosteniamo-la-musica

 

 

 

 

Spettacoli
Gli Over di Mika
I prof de Il Collegio 5