Meteo
 


Fatti&Storie

Covid 19, tre vittime nella casa di riposo

TORINO

ALESSANDRIA Si fa sempre più grave, con il passare delle ore, il bilancio all’interno della casa di riposo alle porte di San Salvatore Monferrato, di proprietà della diocesi e collegata al Santuario della Madonna del Pozzo. I casi di Coronavirus hanno fatto le prime vittime, si tratta di tre anziani ospiti della struttura, di età compresa tra i 90 e i 93 anni.

All’interno della casa di riposo, che ospita circa 60 anziani, sono ad oggi 11 i pazienti colpiti da Covid 19, a cui si devono aggiungere tre operatori sanitari. I primi sono stati trasferiti in altre strutture, tra l’ospedale di Casale Monferrato e la CLinica Salus di Alessandria. I secondi invece sono ora in quarantena domiciliare.

Quello che è accaduto presso la casa di riposo di San Salvatore Monferrato è un vero e proprio giallo. Nella struttura infatti non si erano registrati contagi fino al 21 maggio scorso. I responsabili della casa di riposo si erano infatti premurati di bloccare le visite ai pazienti dallo scorso 23 febbraio. Poi, dopo la fine del lockdown, c’è stata l’impennata di contagi. La procura di Alessandria ha aperto un fascicolo di indagine su quanto sta accadendo all’interno della struttura. Le indagini sono affidate ai carabinieri del Nas e del comando provinciale di Alessandria. Non è escluso che il focolaio sia nato con alcuni ricoveri di pazienti positivi al Covid, successivi al lockdown.

(Foto Odacasale.it)

Articoli Correlati
Fatti&Storie