Meteo
 


Sport

Atalanta-Sassuolo 4-1 e ora la Dea sogna la vetta

Serie A

CALCIO L'Atalanta riparte da dove aveva chiuso, ovvero vincendo in goleada contro il Sassuolo nel recupero della 25^ giornata di Serie A. Dopo i 7 gol al Lecce, la squadra di Gasperini ne rifila 4 ai neroverdi portandosi momentaneamente a -3 dall'Inter, attesa dall'altro recupero con la Sampdoria. Decidono la doppietta di Zapata, il gol di Djimsiti e l'autorete di Bourabia, il quale nel finale si riscatta e rende meno amara la serata segnando il gol della bandiera per la squadra emiliana. Sontuosa anche la prestazione di Gollini, decisivo in almeno tre o quattro occasioni a salvare la porta nerazzurra.   Eppure la compagine emiliana era partita con grande personalita', creando in pochi minuti una palla gol con Defrel e due potenziali occasioni con Boga e Caputo, fermati in fuorigioco per questione di centimetri. Sotto tono invece l'inizio dei bergamaschi, che si fanno vedere soltanto a ridosso del quarto d'ora per due volte con Zapata, prima impreciso di testa poi sfortunato in un rimpallo che non gli permette di concludere a rete. Sono pero' le due fiammate che accendono i nerazzurri e cambiano improvvisamente la gara. Al 16' arriva infatti il vantaggio locale di Djimsiti sulla sponda di Caldara, seguito dopo appena tre minuti dal raddoppio di Gomez, annullato pero' per un presunto tocco di mano di Gosens su cross di Zapata. Al 28' il Papu prova a rifarsi con un gran tiro di mancino dal limite, sfiorando di un nulla il palo alla destra di Consigli. Il raddoppio dell'Atalanta arriva comunque al 31' ad opera di Zapata, che insacca di testa da due passi su assist aereo di Gosens. Il colombiano colpisce anche un traversa poco piu' tardi, ma la Dea e' scatenata e prima dell'intervallo trova anche il tris: Gosens sfonda a sinistra, il cross basso carambola su Bourabia che scivolando la mette nella sua porta. Il Sassuolo prova a reagire con orgoglio per rendere meno amaro il primo tempo, Gollini pero' e' bravissimo a dire no prima a Berardi e poi a Caputo, ripetendosi in avvio di ripresa con un super intervento su Defrel. Tante le occasioni per gli ospiti, la maggior parte delle quali appunto sventate dal giovane portiere nerazzurro. L'Atalanta davanti invece e' spietata e al 66' trova anche il poker, ancora una volta con Zapata che insacca di testa sulla punizione di Gomez. Nel finale succede poco altro, da segnalare soltanto il gol della bandiera ospite firmata da Bourabia, che si riscatta parzialmente dopo la sfortunata autorete

Articoli Correlati
Sport