Meteo
 


Sport

Sarri si giustifica «Poco brillanti davanti»

Calcio

CALCIO Sarri, abbiamo un problema. Due partite giocate, nessun gol. E la Coppa Italia svanita, proprio come la Supercoppa. A Torino non sono abituati a perdere, men che meno contro altre squadre italiane. Presunzione o no, comunque sia, la Juve non funziona: segna poco, crea pochissimo. “Siamo abituati a risolvere le partite con le giocate individuali di giocatori che vogliono la palla sui piedi e poi decidono – l’analisi del tecnico -. Ma in questo momento ai tre davanti mancano brillantezza e guizzo. Il nostro problema è essenzialmente quello”. Detto da uno che ha fatto dell’organizzazione di squadra il suo credo, pare una resa non da poco. Il clima è insomma pessimo e ieri, via social, ci si è messa anche una delle sorelle di Ronaldo a criticare: “Cosa altro può fare? Da solo il mio tesoro non fa miracoli. Non capisco come si possa giocare così comunque... Testa alta, di più non potevi fare”.

DOMENICO LATAGLIATA

Gli infortuni preoccupano
Dopo essere rientrata a Torino da Roma nel primo pomeriggio, la Juventus ha raggiunto la Continassa per iniziare la preparazione verso il ritorno della Serie A, lunedì sera a Bologna. Seduta di scarico per chi è sceso in campo all’Olimpico, mentre esercitazioni tecniche e partita per il resto della squadra. Gli accertamenti diagnostici effettuati questo pomeriggio presso il J Medical hanno evidenziato per Alex Sandro la lesione di primo grado del legamento collaterale mediale, mentre per Khedira la lesione parziale del tendine del muscolo lungo adduttore della coscia destra. Chiellini e Higuain proseguono nel lavoro differenziato. (Adnkronos)

Articoli Correlati
Sport